La fuga |in circolo|

La f u g a

 

continua per/en(s)toria
mi incammino stanca
nella solita via

 

solitaria
come il mezzogiorno
fiaccato a sera
coricato, sbronzo

 

divano dis/trut/to
infangato di sguardi
male|detto dal tedio

 

guardalo

guardalo!

 

Le stoffe lo evitano
per non contaminarsi
per non contaminarCi
cos’è tutto questo?

Ci appartiene tutto questo
o sono surrogati di noi,
resi teneri ed appetibili
in questo stormo infame?

c

r          o

i                   l
C  i  r  c o   l   a

in cerchio.

PIC©lostknightkg

Ad ogni tuo fallimento – cin!

Vuoto, vuoto – bello

spettacolare
il tuo sinuoso evaporare
danzante scomparire
sei bello, come sei – bello

sì, come il nero – inghiotte
tu non lasci spazio.

Invadi, oscuri le luci rimaste ( sono poche )

tutti i tuoi vani tentativi ( così tanti )
con pugni e sputi di protesta ( schivi)
che il muro è saturo ( vedi? esplode!)
potrebbe anche partorire ( salvami).

Numerosi i tuoi figli ( non si contano )

Ma – dispersi

come

ogni

tuo

fallimento.

PIC©58mark3