Una piccola nube – Gente di Dublino

Un caro amico da Londra
Novella porta di riuscita
Ardita, vittoria alla vita.

Permesso gli fu dal fato
Il riuscire a non esser commiserato
Cogliendo occasioni
Comprando emozioni
Ogni luogo scusa,
Lampo di pensieri
Al confronto delle vite.

Non esser soddisfatti, fuggire
Un solo, lungo gemito ricompone,
Bambino il lamento
E il padre ritorna nelle mura.

PIC©Stefano Bonazzi

Pensione di famiglia – Gente di Dublino

Persa nella notte, come falena
Era l’innocenza sbiadita,
Nell’alcool era il padre
Signora, povera Moony
Intenta  a controllar la figlia
Oggetto ai maliziosi sguardi
Non potevi controllar la notte
E nemmeno i letti.

D‘amor carnali si macchiò,
In breve tempo soluzione trovar dovrò”

Febbrilmente si cerca soluzione
Alla macchia d’onore, Polly
Mia cara ingenua Polly.
Il matrimonio riparerà
Gli onori infranti riunirà,
L‘uomo d’onore accetterà,
Intatto il suo nome conserverà
Agli occhi e alle bocche della città.

Photo Credits to: Stefano Bonazzi